Gestire il diabete in estate: trucchi efficaci da utilizzare in spiaggia

Data
Condividi

Bagni di sole e in mare, lunghe sedute di abbronzatura… Ecco le vacanze in spiaggia! Una gestione corretta del diabete in estate consente di assaporare i momenti tanto attesi. Qui di seguito troverai alcuni consigli semplici e pratici per crogiolarti in totale sicurezza. 

Attenzione agli effetti del caldo sulla glicemia!

Estate e diabete non vanno sempre d’accordo, perché il caldo può essere fonte di stress per l’organismo. Il corpo rilascia ormoni che causano un aumento della glicemia, ma iperglicemia e caldo possono provocare disidratazione. La soluzione per evitare che il diabete non rovini le vacanze: idratarsi bene nell’arco della giornata (bevendo acqua). 

Utile da sapere con l’insulina: il caldo agisce sulla glicemia aumentando la dilatazione dei vasi sanguigni. L’insulina viene assorbita più rapidamente e può provocare un’ipoglicemia, anche se stai utilizzando il dosaggio abituale. Per gestire correttamente il diabete in estate, soprattutto in spiaggia, evita di esporti al sole in maniera prolungata nelle ore più calde (dalle 12 alle 16); questa comunque è una raccomandazione che vale per tutti. Proteggi il sito di iniezione dai raggi solari e misura regolarmente la glicemia. L’insulina deve restare a temperatura stabile e al riparo dai raggi UV che possono ridurne l’efficacia: se indossi un microinfusore, cerca di tenerlo il più possibile all’ombra.

Diabete di tipo 1 e vacanze in spiaggia: attrezzarsi adeguatamente

Caldo, raggi UV, granelli di sabbia, sale… I dispositivi per gestire il diabete durante le vacanze estive in spiaggia possono danneggiarsi. La soluzione ideale: dotarsi di custodia isotermica con chiusura zip da tenere all’ombra o in una borsa frigo, per evitare variazioni di temperatura degli strumenti di monitoraggio.

Se la spiaggia dei tuoi sogni è un po’ isolata oppure pensi di fermarti su un’isola, portati dietro una quantità sufficiente di spuntini e scorte di zucchero, per ripristinare rapidamente la glicemia in caso di necessità.

Cosa non può mancare nella tua borsa da spiaggia: crema solare (con fattore di protezione! L’olio di monoi ha un buon profumo ma non protegge), disinfettante antisettico e cerotti impermeabili. Fai attenzione a toccare conchiglie e coralli per evitare di procurarti ferite. I tuoi migliori alleati? Calze antiscivolo per immergersi e camminare in spiaggia.

Dal punto di vista dello stile, buone notizie per le ragazze di tutte le età che vivono con il diabete di tipo 1: gli slip a vita alta sono di moda! Perfetti per inserire il microinfusore con discrezione o coprire il sensore glicemico – ed evitare così il temibile segno dell’abbronzatura! Anche il costume intero è un buon amico in questo senso. 

Il marsupio invece permette a chiunque di avere sempre qualche snack a portata di mano, persino nel bel mezzo di una partita di beach volley.

Sport da spiaggia

Hai voglia di fare una partita? Per portare a casa l’incontro, utilizza un tris vincente: idratazione, glucosio, glicemia. Controllala regolarmente perché, come detto sopra, il caldo può aumentare il rischio di ipoglicemia e questo succede già con qualsiasi attività sportiva. Un’ottima idea per conciliare diabete e sport estivi: evitare di giocare nelle ore più calde. 

Per le attività acquatiche, in caso di microinfusore con tubi, si consiglia di toglierlo e metterlo in un contenitore impermeabile, controllando la glicemia prima e dopo il bagno. Alcuni modelli di microinfusori a cerotto (patch pump) e sensori sono impermeabili e quindi non necessitano di questa precauzione (consulta il manuale per l’uso). 

Dolci tentazioni 

Trascorrere il pomeriggio in spiaggia significa anche cedere (a volte) al richiamo del junk food: bomboloni al cioccolato, churros, frittelle, gelato… Diciamolo, certe prelibatezze estive sono spesso molto ricche di zuccheri e grassi. Se non ne fai un consumo abituale, diventa difficile valutare la quantità precisa di carboidrati che contengono. Ad esempio, un bombolone ripieno può contenere da 50 a oltre 100 g di carboidrati a seconda delle dimensioni della porzione! Utilizza delle applicazioni per il conteggio dei carboidrati e magari privilegia i gelati confezionati sui quali si trovano più facilmente indicati i valori nutrizionali. 

Goditi le vacanze estive!

Oltre al caldo, l’estate porta con sé altri cambiamenti importanti: orari diversi, alimentazione modificata… Per convivere bene con il diabete in estate, cerca di mantenere sempre gli stessi orari dei pasti e del sonno, almeno per una parte delle vacanze. Bere molta acqua, verificare con maggiore regolarità la glicemia… Tutti questi gesti quotidiani ti permetteranno di godere appieno del sole e dell’estate senza pensieri.

Maggiori informazioni sull’argomento

Le nostre raccomandazioni